Menu
header photo

Le mille e una pagina

di Alberta Lia Maffi & Laura Maria Fedigatti - Libreria indipendente di varia

EVENTI CULTURALI IN LIBRERIA 

 

Gli incontri con l'autore, i corsi e gli eventi organizzati si tengono presso la Libreria Le mille e una pagina, salvo diversamente indicato.

OGNI EVENTUALE VARIAZIONE DEL CALENDARIO INCONTRI VERRÀ COMUNICATA DI VOLTA IN VOLTA


 

 

SABATO 17 NOVEMBRE ore 17,00 

MARCO BUTICCHI presenta il suo romanzo “IL SEGRETO DEL FARAONE NERO” (Longanesi)

MARCO BUTICCHI, il più importante e popolare scrittore italiano di narrativa d’avventura, per presentare “IL SEGRETO DEL FARAONE NERO” (Longanesi), il suo nuovo romanzo, un’appassionante intreccio di mistero e avventura che attraversa i secoli, dall’antichità, passando  dalla Rivoluzione Americana e la Campagna d’Egitto napoleonica fino ad arrivare alla Seconda guerra mondiale e, infine, ai giorni nostri.

Marco Buticchi, nato a La Spezia nel 1957, è il maestro italiano indiscusso della narrativa storico-avventurosa, paragonabile a Wilbur Smith, Ken Follett, Clive Cussler. Dopo aver viaggiato moltissimo, Buticchi ha attinto dall’esperienza dei suoi viaggi per creare le magnifiche storie dei suoi romanzi. 

Buticchi ha esordito nel 1997 con “La Pietra della Luna”, a cui sono seguiti altri undici romanzi, tutti di grande successo.

Protagonista ricorrente è Oswald Breil, agente segreto israeliano, dalle doti intellettuali notevoli, che gli hanno permesso di avere una vita avventurosa e una carriera brillante nonostante sia affetto da nanismo. Fidanzata, e poi moglie, di Oswald è l’archeologa italiana Sara Terracini.

Nel 2008, Buticchi è stato nominato Commendatore dal Presidente ella Repubblica per aver contribuito alla diffusione della lingua e della letteratura italiane all’estero.

 

Ecco una breve trama de“Il segreto del Faraone nero” :

Egitto, 1798. La Campagna d’Egitto di Napoleone è al suo apice. Claude de Duras, archeologo francese, compie una scoperta straordinaria, che riguarda un antico faraone, Shebitqo, detto il Faraone Nero, sula cui morte aleggia una leggenda vecchia di secoli. Dopo la vittoria della flotta inglese guidata da Nelson, il diplomatico e segretario personale di Napoleone de Bourrienne stringe un accordo con Robert Goldmeiner , giovane rampollo di una dinastia di antiche origini. Goldmeiner propone prestiti a Napoleone, così da permettergli di proseguire le sue campagne. In cambio, però, Goldmeiner avrà tutto l’oro che Duras troverà durante gli scavi in Egitto.

Nessuno di loro può immaginare le conseguenze delle scoperte dell’archeologo francese: una scia di morte perseguiterà tutti coloro che avranno  che fare con gli incredibili ritrovamenti di de Duras.

Tel Aviv, giorni nostri. La madre adottiva dell’agente segreto israeliano Oswald Breil è in fin di vita. Prima di morire confida a Oswald la verità sulla drammatica fine dei suoi genitori, morte che sembra collegata alle spregiudicate trame di una potentissima dinastia familiare, le cui radici affondano in un’epoca remota.

 

DOMENICA 2 DICEMBRE ore 17,30

SILVIO RAFFO presenta il suo romanzo "LA VOCE DELLA PIETRA" (Elliot) e parlerà della suo lavoro come traduttore di Emily Dickinson

SILVIO RAFFO, traduttore italiano di Emily Dickinson, che presenta il suo romanzo “LA VOCE DELLA PIETRA”, un raffinato giallo gotico, uscito nel 1996, candidato al Premio Strega nel 1997 e ora riedito dalla casa editrice Elliot.

Parleremo anche di Emily Dickinson, la grande e amata poetessa americana sulla quale Raffo ha pubblicato il libro “Io sono nessuno. Vita e poesia di Emily Dickinson” (Le Lettere edizioni), un particolare racconto della vita della poetessa non in forma cronologica, ma attraverso l’evoluzione poetica della sua esistenza.

Dal romanzo “La voce della pietra” il regista americano Eric D. Howell ha tratto il film omonimo nel 2017, con Emilia Carke nei panni della protagonista.

Definito «Un gotico d’avanguardia di intensa potenza visionaria che avrebbe voluto scrivere Edgar Allan Poe» dalla scrittrice scozzese Muriel Spark - che infatti definì Raffo come l?Edgar Allan Poe italiano - “La voce della pietra” è un romanzo dallo stile estremamente raffinato, tipico del poeta Raffo, e dalla suspance ereditata dai più classici romanzi gotici della letteratura. 

Eccovi una breve trama.

Nella lugubre solitudine di un’antica dimora di campagna il giovane Jakob, che dalla morte della madre si rifiuta di parlare e affida a un diario i suoi tenebrosi pensieri, ascolta una voce ultraterrena che sussurra arcani messaggi dal grembo della pietra. Verena, l’indifesa infermiera sensitiva che arriva alla villa per prendersi cura di lui, orfana anch’essa e anch’essa priva di una sicura identità, cade vittima dello stesso incantesimo maligno. Che cosa vogliono i morti dai vivi? Qual è la vera misura del loro potere? 

 

Silvio Raffo è romanziere, saggista e poeta. Ha tradotto tra gli altri Emily Dickinson, Dorothy Parker, Philip Larkin. Tra le sue raccolte di poesia “Lampi della visione” (Premio Gozzano 1988), “L’equilibrio terrestre” (Premio Città di Cariati 1991), “Al fantastico abisso” (Premio Val di Comino 2012). Tra i suoi romanzi, ricordiamo “Lo specchio attento” (1987), “Il lago delle sfingi” (1990), “Giallo matrigna” (2011) e “La sposa della morte” (2013). 

 

 

SABATO 8 DICEMBRE ore 17,30

GIANNI DAL BELLO presenta il suo libro “IL SOGNO DI ALESSIA” (Leucotea)

Presentiamo “IL SOGNO DI ALESSIA”, scritto dal regista teatrale e scrittore novarese GIANNI DAL BELLO, che sarà con noi a parlare del suo libro e di “CASA ALESSIA”, l’associazione onlus nata per ricordare la memoria di Alessia.

 

Il libro racconta la storia di Alessia Mairati, nata a Novara nel 1987 con un sogno nel cassetto: quello di poter aiutare i bambini dei paesi poveri. A soli 16 anni, nel 2003, grazie a una borsa di studio data ai figli dei dipendenti dello stabilimento della Barilla di Novara (dove lavorava la mamma di Alessia), Alessia ha la possibilità di passare un anno scolastico all’estero e sceglie l’Ecuador. Tra gli alti e bassi della quotidianità, fatta di momenti lieti o di nostalgia di casa, la ragazza ha modo di conoscere l’estrema povertà delle popolazioni locali, decidendo di impegnarsi in qualcosa di concreto per loro, una volta tornata in Italia. A causa di una reazione allergica viene però ricoverata in coma, durante il quale ha un sogno profetico in cui vede addirittura il proprio funerale. Alessia morirà difatti qualche giorno più tardi in un incidente aereo assieme alla madre.

Da questa tragedia, grazia a Giovanni Mairati, il papà di Alessia, nasce “CASA ALESSIA” , un’associazione di volontariato la cui mission è la realizzazione di progetti sociali rivolti ai poveri e ai bisognosi di tutto il mondo, specialmente bambini in Italia e all’Estero.

Nata nel 2006, la onlus ha realizzato strutture umanitarie e ostelli all’estero presso i quali ha attivato delle Missioni, per  il miglioramento delle condizioni di vita di poveri e i bambini di strada; organizza raccolte di generi di prima necessità da inviare nei Paesi bisognosi; promuove l’adozione a distanza e i viaggi di volontariato.

L’attività sul territorio nazionale è contraddistinta da numerosi progetti rivolti all’infanzia, quali: l’istituzione di raccolte fondi e iniziative di solidarietà, la costruzione di parchi gioco solidali situati in aree bisognose o colpite da calamità naturali, la partecipazione a raccolte fondi e iniziative filantropiche, lo sviluppo di progetti per la tutela dell’infanzia.

 

A questo momento commovente, seguirà un momento più festoso: un brindisi natalizio con spumante e panettone offerti dalla libreria, in attesa dell’arrivo del Natale e del nuovo anno.

 

Inoltre:

SABATO 8 E DOMENICA 9 DICEMBRE durante l’orario di apertura della libreria (mattino 9,00 - 12,30, pomeriggio 16,00 - 19,30), potete venire a trovarci per il nostro “MERCATINO DI NATALE”, per trovare idee anche non letterarie per i regali natalizi.

 

 

TUTTI GLI INCONTRI SONO A INGRESSO LIBERO